Orchestra da Camera di Mantova

L’Associazione Culturale “Orchestra da Camera di Mantova” (Ocm), che nel 2007 ha ottenuto il riconoscimento di rilevanza regionale, svolge attività di spettacolo ininterrottamente dal 1984, anno in cui ha assunto la veste giuridica di associazione senza fini di lucro.

All’origine dell’Associazione c’è la costituzione dell’omonimo ensemble d’eccellenza Ocm, nato nel 1981 e impostosi da subito all’attenzione generale per brillantezza tecnica, assidua ricerca della qualità sonora, sensibilità ai problemi stilistici. Nel 1997 i critici musicali italiani assegnano all’Ocm il Premio “Franco Abbiati”, quale miglior complesso da camera, «per la sensibilità stilistica e la metodica ricerca sulla sonorità che ripropone un momento di incontro esecutivo alto tra tradizione strumentale italiana e repertorio classico».

Trame sonore ben si sposa con l’unicità di questa orchestra, che con il suo spirito aperto e diverso da tante altre realtà, diventa davvero la spina dorsale del festival, ne detta il corpo, il suono, lo spirito informale e collaborativo, la voglia di aprirsi al mondo senza uscire dall’amata sua città, ma, viceversa, portando il mondo a Mantova.

Più in generale, l’Associazione si impegna a promuovere e diffondere la conoscenza della musica d’Arte e la passione per l’eccellenza in quest’ambito, sia sul proprio territorio di riferimento, sia a livello internazionale.

Le iniziative dell’Associazione Orchestra da Camera di Mantova intendono rivolgersi a un pubblico che si compone tanto di cultori e appassionati di musica classica, quanto di neofiti di ogni età: esiste e persiste, infatti – questa la convinzione di fondo che determina strategie e iniziative – un forte desiderio, espresso da una fascia di pubblico piuttosto consistente, di poter fruire di un genere musicale, quello classico, considerato di nicchia ma assolutamente vivo e capace ancora di esercitare un grande fascino, se veicolato attraverso iniziative che facciano della qualità uno dei propri principi ispiratori.

Palazzo Ducale di Mantova

Il Palazzo Ducale di Mantova è ubicato nella zona nord-orientale della città, tra l’antica piazza di San Pietro, l’attuale piazza Sordello, e la riva del lago inferiore, ed è costituito da un vasto insieme di edifici, cortili e giardini.
Il palazzo, inizialmente composto da corpi di fabbrica disaggregati, trova forma organica nella prima metà del XVI secolo, quando diviene un unico grandioso complesso architettonico che occupa una superficie di 35.000 metri quadrati. La famiglia Gonzaga ne fa la propria residenza dal 1328 al 1707, portando il complesso all’apice dello splendore. All’inizio del Novecento il Palazzo diventa sede museale statale.

Museo di Palazzo Ducale

Il Museo di Palazzo Ducale ha come finalità istituzionale quella di accrescere, raccogliere, conservare, esporre, valorizzare e illustrare al pubblico, in una prospettiva di costante aggiornamento, il proprio patrimonio. Opera inoltre per approfondire ed estendere la conoscenza storico-artistica del patrimonio culturale italiano, attraverso l’attività di conservazione e di restauro, oltre che attraverso la progettazione e la realizzazione di mostre e programmi culturali e attività educative in una prospettiva di didattica permanente.

Il Museo di Palazzo Ducale intende sempre più qualificarsi come luogo d’eccellenza del patrimonio culturale italiano, capace di accogliere un pubblico eterogeneo ma comunque esigente.

Coinvolgere è la parola chiave di ogni programmazione posta in essere, nell’intento di raggiungere anche le fasce di fruitori più deboli attraverso la costruzione di un dialogo tra istituzione museale e utenti, offrendo visite guidate, attività dedicate alle famiglie, ai bambini, alle scuole, alle associazioni e la creazione di servizi per enti, istituzioni e aziende.

L’obiettivo principale è quindi, quello di creare nell’immaginario comune l’idea di museo come luogo del sapere, dell’intrattenimento, dello scambio, dell’incontro, dell’arricchimento e della crescita personale.

A causa dei danni provocati dagli eventi sismici del maggio 2012, alcune aree di Palazzo Ducale sono chiuse al pubblico. Si invitano i visitatori ad informarsi presso il sito http://www.ducalemantova.org.